BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes

Weblinks

Indizione Capitolo Generale 2015

koder buon pastore
Roma, 12 gennaio 2014
"Mi sono fatto tutto a tutti per salvare a ogni costo qualcuno"
1 Cor 9, 22b
 
Carissime Madri e Sorelle,
siamo convocate dallo Spirito Santo a un nuovo avvenimento, fondamentale nella vita della nostra Famiglia religiosa e che ci è annunciato nel giorno del suo 185° anniversario di Fondazione. Si tratta dell'indizione del 19° Capitolo Generale.

In merito a tale evento, le nostre Costituzioni hanno parole belle, serie, vibranti che evocano con forza il senso di appartenenza all'Istituto, di tutte e di ciascuna:
Attraverso la sua struttura collegiale esprime la comunione e la corresponsabilità di tutti i suoi membri. È un'esperienza pasquale ed ecclesiale e deve essere vissuta in un clima evangelico di rettitudine, distacco e preghiera. Le sorelle capitolari, sentendosi convocate dallo Spirito Santo, in un clima di fede, di comunione fraterna e di discernimento, cercano la volontà di Dio sull'intero Istituto. È responsabilità e impegno di tutte prepararci al Capitolo Generale e assumerne le decisioni. (C. 168)
Il prossimo Capitolo si pone in sintonia sia con il 18° Capitolo Generale, sia con il 1° Capitolo Generale Straordinario celebrato a Pamplona, durante il quale abbiamo indetto l'Anno Vocazionale Missionario Gianelliano che stiamo ancora vivendo.
Per sviluppare sempre più il nostro carisma di carità evangelica vigilante e dare, insie-me, nuovo ardore alla missione gianelliana, facendo anche eco alle parole illuminate di Pa-pa Francesco nell'Esortazione apostolica Evangelii Gaudium, abbiamo scelto il tema di questo Capitolo, fiduciose che lo troverete pieno di significato per la vita e la vitalità dell' Istituto.
Con il mio Consiglio, indìco il 19° Capitolo Generale
che si celebrerà a Roma, nella Casa Generalizia,
dal 16 gennaio al 22 febbraio 2015, sul tema:
"Con gioia facciamoci tutte a tutti"
Per vivere nel gaudio bisogna vivere di contemplazione, dare il significato vero a quello che è il valore supremo della vita e superare l'urgenza dell'immediato che porta all'esaurimento e alla perdita delle energie interiori. "Ogni volta che cerchiamo di tornare alla fonte e recuperare la freschezza originale del Vangelo spuntano nuove strade, metodi creativi,altre forme di espressione, segni più eloquenti, parole cariche di rinnovato significato per il mondo attuale" (EG 11). Vogliamo, allora, prepararci a questo evento con una preghiera, da recitare quoti-dianamente e che trovate allegata alla circolare, per rafforzare la nostra comunione familia-re, fecondare le Assemblee Pre-capitolari e il 19° Capitolo Generale.
Ci auguriamo che questo tempo di preparazione si svolga all'insegna della gioia. Vogliamo insieme recuperare quanto detto dal nostro Padre Fondatore "... le Figlie di Maria godono di farsi tutte a tutti", con un atteggiamento forte di gratuità; vogliamo riconquistare la gioia, perché la donazione illimitata per il Regno ci porterà la letizia per le piccole cose che sono il cammino più sicuro verso la santità nel quotidiano.
Ci è chiesto di coltivare la gioia di una memoria grata per i doni ricevuti, per quanto la Provvidenza mette nella nostra vita, nella vita dei fratelli e delle sorelle, nella vita della chiesa e del mondo. La gioia, che si fa apertura e fiducia nella Provvidenza che non abban-dona e che ci fa andare nella direzione dei veri bisogni con lo spirito missionario proprio del nostro carisma di carità evangelica vigilante. "Tutte a tutti" significa partire dalle persone che ci circondano, che devono godere della nostra compagnia e del nostro servizio. "Tutte a tutti" implica la croce che, unita a quella di Cristo, è sempre strumento di salvezza.
Nell'ottica di questo ampio orizzonte sono inclusi anche gli altri grandi temi che tro-veranno posto nelle Assemblee Pre-capitolari, prima, e nei giorni del Capitolo Generale, poi: l'approvazione delle Norme Applicative, la Famiglia Gianelliana, la riorganizzazione dell'Istituto e altri.
Carissime, anche a nome delle Consigliere, vi saluto cordialmente e vi auguro una vita gianelliana piena, nella fedeltà al nostro carisma e nella gioia di farci risposta profetica alle urgenze del Regno!

Sr. Terezinha Maria Petry
Superiora Generale